VENERDI’ 27 FEBBRAIO ORE 11 – CONFERENZA STAMPA PRIMA L’ITALIA

Negli ultimi giorni sono apparsi sui muri del quartiere “Monteverde” dei volantini redatti in lingua straniera nei quali si chiede un contributo per la ristrutturazione di un locale sito in Circonvallazione Gianicolense, 223 che viene proposto come luogo di culto islamico.

Per questo motivo venerdì 27 febbraio alle ore 11 presso il mercato di Piazza San Giovanni di Dio angolo Via Ozanam il movimento Prima l’Italia presenterà in conferenza stampa le iniziative contro l’apertura della nuova Moschea. Saranno presenti Brian Carelli e Giorgio Ciardi, componenti del direttivo romano di Prima l’Italia.

 

Lo comunica in una nota l’Ufficio Stampa del Movimento Prima l’Italia.

INGIUSTO ATTACCARE CHI HA IL CORAGGIO DI FARE OPPOSIZIONE

Mi sembra ingiusto politicamente e umanamente attaccare Giorgia Meloni nel momento in cui è l’unica insieme a Matteo Salvini che cerca di costruire un’opposizione reale allo strapotere di Matteo Renzi. La costruzione di un grande polo di destra è un progetto complesso e articolato che deve rispettare le identità e le opinioni di tutti. Ma il punto di partenza non può non essere una forte alternatività al centrosinistra, fuori dai compromessi di potere e da ogni forma di patto del Nazareno. Da dopo la manifestazione promossa da Prima l’Italia al cinema Adriano di Roma l’8 febbraio scorso ne stiamo discutendo liberamente attraverso il portale Forumdestra, senza paraocchi ideologici e senza pregiudizi, partendo dal presupposto che vanno rispettate le posizioni di tutti e di più quelle coraggiose di chi oggi fa opposizione per davvero e dice verità politicamente scorrette, ma drammaticamente vicine alla realtà e al sentimento di milioni di italiani.

Lo dichiara in una nota ISABELLA RAUTI, portavoce nazionale del movimento PRIMA L’ITALIA.

SOLIDARIETÀ A GRAZIANO STACCHIO, FAREMO BATTAGLIA PER AMPLIARE DIRITTO ALLA LEGITTIMA DIFESA

IMG_0172

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito il testo della lettera datata 11 febbraio che domattina sarà
consegnata al signor Graziano Stacchio a nome del movimento Prima l’Italia:

“Signor Graziano, mi ha molto colpita la vicenda che l’ha trovato
coinvolto, soprattutto per il Suo straordinario senso di solidarietà e
altruismo che ha prestato, senza esitazioni e paure per la sua stessa vita, nei
confronti di chi, sola, stava subendo un’altra rapina, questa volta da un
gruppo di cinque persone armate.È una vicenda, la Sua, che riaccende,
ancora una volta, le nostre attenzioni e le nostre preoccupazioni,
sull’emergenza
sicurezza nella nostra amata Nazione. Come portavoce di Prima l’Italia e
come italiana Le sono vicina ericonoscente per aver mostrato con coraggio
quel senso di umana vicinanza a chi si trova all’improvviso vittima di atti
violenti per vile denaro. Di certo la vicenda di cui oggi la vede
protagonista non sarebbe avvenuta se ci fosse un ordinamento statale con
regole e norme più severe e certe per tutti coloro che impiantano la loro
vita sul crimine.
Ci batteremo pubblicamente per una rivisitazione dell’art. 52 del codice
penale che contempli e ampli i casi di legittima difesa, come il Suo caso,
a nostro avviso, richiederebbe”.

Lo dichiara ISABELLA RAUTI, portavoce nazionale del Movimento Prima
l’Italia.

A GIUGNO COSTITUENTE DI DESTRA E ASSEMBLEA FONDAZIONE AN PER RICOSTRUIRE CASA COMUNE

La grande assemblea del 8 febbraio al cinema Adriano di Roma ha lanciato tre proposte concrete per contribuire a costruire la nuova “casa comune” della destra italiana:

1) Il forumDESTRA disponibile sul web all’indirizzo forumdestra.it, ovvero una piattaforma aperta a tutte le persone che vogliono confrontarsi per ricostruire la “casa comune” della destra. È la base di un grande dibattito che si deve sviluppare a tutti i livelli, senza escludere nessuno fra tutti coloro che provengono dall’esperienza di Alleanza Nazionale e comunque condividono le idee della destra. Nella piattaforma si discuterà delle regole democratiche e delle idee fondanti della nuova e unitaria aggregazione della destra.

2) A giugno, dopo le elezioni regionali, proponiamo di convocare una “Costituente della destra”, una grande assemblea gestita in modo plurale e condiviso per verificare se, attraverso il dibattito svolto fino a quel momento, sarà possibile dare vita ad un unico soggetto politico che raccolga le esperienze di tutte le formazioni che si collocano a destra, a cominciare da Fratelli d’Italia.

3) Proponiamo di convocare l’Assemblea degli iscritti e degli aderenti alla Fondazione di Alleanza Nazionale, per decidere democraticamente l’indirizzo politico di questa Fondazione e in particolare il suo utilizzo per contribuire alla nascita della “casa comune” della destra. Dopo più di un anno dalla convocazione della prima Assemblea non si può più rinviare una nuova convocazione per permettere agli iscritti di decidere.

UE. RAUTI: DA RENZI ZERO RISULTATI, NON E’ CREDIBILE

(DIRE) Roma, 12 feb. – “Ogni volta che Renzi si reca a Bruxelles ripete sempre lo stesso ritornello: la politica dell’Europa deve cambiare. Peccato che il governo italiano ha mandato in fumo l’intero semestre di presidenza dell’Ue non portando alcun risultato a casa. Con quale convinzione Renzi crede di risultare credibile?”. Lo chiede Isabella Rauti, portavoce di Prima l’Italia, che osserva: “A Bruxelles serve un cambio di politiche a 360 gradi, non le briciole del piano Juncker. Il motto ‘si puo’ fare di piu” e’ una presa in giro per i cittadini europei e soprattutto per quelli italiani, che sono gravati da un peso fiscale senza precedenti. Renzi pensi a non farsi assoggettare dai diktat della Merkel piuttosto che presentarsi, mentendo, come il salvatore della patria, anche perche’ l’assenza della Mogherini mentre Hollande e Merkel discutono con Putin e’ un dato di fatto gravissimo e che purtroppo e’ difficile smentire”. (Com/Anb/ Dire) 13:34 12-02-15

Archivio news