Un appello, un progetto e un patto per riunificare la destra italiana Un Appello, un Progetto e un Patto PER RIUNIFICARE LA DESTRA ITALIANA

Roma, Palazzo Wedekind, 30 giugno 2015

Dobbiamo riunificare la Destra italiana.20150622_Locandina_NuovaDestra

Lo scioglimento di Alleanza Nazionale ha provocato una diaspora che ha cancellato quest’area fondamentale dallo scenario politico nazionale.

Troppi tra coloro che ancora oggi continuano a credere nei valori identitari della Destra, sono ospiti in altri partiti, promuovono liste civiche e associazioni culturali, oppure restano fermi in attesa di tempi migliori che sembrano non arrivare mai.

La scomposizione della Destra come soggetto politico-culturale organizzato e territorialmente radicato, ha indebolito e di molto, il cosiddetto fronte moderato. Né si possono valutare come inversioni di tendenza la conquista della Liguria o le vittorie della coalizione nei ballottaggi del 14 giugno, il cui buon esito – specie a Venezia – risente di situazioni locali difficilmente esportabili. > Leggi tutto

Un Progetto per la Destra italiana

Dopo il successo della Conferenza “Una Destra per la Terza Repubblica” che si è svolta a Roma il 28 marzo 2015, le Associazioni che si sono raccolte attorno a ForumDestra hanno fissato un altro appuntamento sul percorso che deve portare alla creazione di una nuova Casa comune della Destra.

Martedì 30 giugno, dalle ore 10.30 alle 15.00, presso la storica sede di Palazzo Wedekind (Piazza Colonna 366, Roma), si terrà il Seminario “NUOVA, VERA, UNITA: un Progetto per la Destra italiana” con l’obiettivo di sottoscrivere un documento che sia contemporaneamente un Appello e un Patto. Un Appello per raccogliere attorno al nucleo promotore altre Associazioni che ritengono necessario unificare la Destra italiana. Un Patto tra tutte le sigle firmatarie per stabilire il percorso, le regole e i contenuti di questa aggregazione.

Il percorso deve favorire la più vasta aggregazione possibile di tutti i Movimenti, le Associazioni e gli esponenti politici di Destra, risvegliando negli elettori e nei militanti la voglia di partecipare.

Le regole devono azzerare ogni rendita di posizione e garantire la massima trasparenza, rappresentatività e partecipazione in tutte le scelte da compiere per costruire la Casa comune della Destra. Non basta aggregare un’area politica che non può continuare a rimanere dispersa, dopo la diaspora cominciata con lo scioglimento di Alleanza Nazionale. E’ necessario anche rigenerare le forme dell’organizzazione e della partecipazione politica, superando la logica dei partiti personali, dei cerchi magici e dei poteri forti.

I contenuti politico-programmatici devono definire il perimetro entro cui è possibile raccogliere le diverse espressioni di una Destra plurale come quella italiana. Vogliamo costruire una Destra di identità e di governo che riesca a colmare il vuoto che esiste tra il populismo moralistico grillino, gli equivoci padani della Lega e l’area del centrismo liberale e popolare. Vogliamo contribuire a ricostruire il centrodestra su basi radicalmente nuove, con battaglie di vera opposizione e di alternativa credibile al governo Renzi.

Hanno fino ad ora aderito: Alessandro Aricò, Claudio Barbaro, Luca Bellotti, Franco Bevilacqua, Francesco Biava, Carmelo Briguglio, Guido Castelli, Giovanni Dima, Michele Facci, Daniele Franz, Mario Landolfi, Livio Marrocco, Roberto Menia, Marcello Meroi, Silvano Moffa, Bruno Murgia, Domenico Nania, Ruggero Razza, Enzo Rivellini, Alessia Rosolen, Michele Saccomanno, Matteo Sanna, Giuseppe Scalia, Luciano Schifone, Giuseppe Semeraro, Salvatore Tatarella, Oreste Tofani, Alessandro Urzì, Pasquale Viespoli, Gianluca Vignale, Vincenzo Zaccheo, Marco Zacchera.

Interventi di saluto: Gian Marco Chiocci, Direttore de “Il Tempo”; Franco Mugnai, Presidente della Fondazione Alleanza Nazionale.

IL CONVEGNO DEL 30 GIUGNO TAPPA FONDAMENTALE PER RICOSTRUIRE GRANDE PARTITO DI DESTRA

La convocazione all’unanimità dell’Assemblea degli iscritti della Fondazione di Alleanza Nazionale per il 3 ottobre apre un tempo di riflessione e di confronto sufficientemente lungo per trovare le strade piu unitarie possibili per riunificare la destra politica italiana.

Domani il tema è posto anche all’attenzione della direzione dimagei Fratelli d’Italia, dove ci auguriamo che l’unico partito di destra che oggi ha rappresentanza parlamentare si faccia promotore di importanti iniziative per costruire una casa comune in cui tutti possano stare senza egemonie e senza subalternità.
Martedì prossimo 30 giugno il convegno “Nuova, Vera, Unita: un progetto per la destra italiana”, a cui hanno aderito ben 19 sigle fortemente rappresentative di realtà territoriali e politiche, dimostra che la volontà di ricostruire un grande partito politico che raccolga tutta la diaspora di destra non è un progetto di vertice nè un interesse di poche persone ma una necessità storica fortemente sentita da tutti. Il centrodestra del futuro che si dovrà ricostruire non può esistere senza una destra unita e forte e questi due appuntamenti che abbiamo di fronte sono l’occasione per avviare un processo che non è più rinviabile e che fa parte di una necessità storica della nostra Nazione.

Lo dichiara in una nota FRANCESCO BIAVA, Componente del Comitato di Reggenza di Prima L’Italia e Vice Presidente della Fondazione Alleanza Nazionale.

3 OTTOBRE ASSEMBLEA ISCRITTI FONDAZIONE AN

Convocata per il 3 ottobre l’Assemblea degli iscritti della Fondazione Alleanza Nazionale per decidere sulla possibilità di impegno politico della Fondazione.

Archivio news