#rottamiamoRenzi – Una rivoluzione per l’Italia ORVIETO 2014

20141022_Locandina_Orvieto

 

- PROGRAMMA -

 

VENERDÌ 24 OTTOBRE

ORE 20:00 – ASSEMBLEA QUADRI GIOVANILI PRIMA L’ITALIA

ORE 21:30 – ASSEMBLEA MOVIMENTO PRIMA L’ITALIA

Introduce e presiede FRANCESCO BIAVA

 

SABATO 25 OTTOBRE

ORE 10:00 – L’ECONOMIA REALE CONTRO L’EURO

ALBERTO BAGNAI Professore associato di Politica economica presso il Dipartimento di Economia dell’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara
Introduce ANTONIO TRIOLO

ORE 11:30 – RIGENERARE IL CENTRODESTRA DALL’OPPOSIZIONE

IGNAZIO LA RUSSA Presidente Assemblea nazionale FdI–AN

RAFFAELE FITTO Europarlamentare Forza Italia

MASSIMILIANO FEDRIGA Deputato Lega Nord

Introduce e modera GIANNI ALEMANNO

ORE 15:00 – RIFARE L’EUROPA. CULTURE, POPOLI, LAVORO

DIEGO FUSARO Ricercatore in Storia della Filosofia presso la facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano
Introduce CHICCO COSTINI

ORE 16:30 – RICADUTE DELL’IDEOLOGIA GENDER SU LIBERTÀ,
CULTURA E SOCIETÀ

GIANFRANCO AMATO Presidente nazionale dei Giuristi per la vita
Introduce ISABELLA RAUTI

ORE 18:00 – #rottamiamoRenzi, UNA RIVOLUZIONE PER L’ITALIA

GIANNI ALEMANNO Presidente Movimento Prima l’Italia
Introducono CARMELO BRIGUGLIO, MARCO CERRETO, GIANDONATO MORRA

ORE 21:30   –    MUSICA E IMMAGINI PER UNA NUOVA ITALIA

 

DOMENICA 26 OTTOBRE

ORE 10:00 – L’INTERESSE NAZIONALE ITALIANO TRA USA, RUSSIA, EUROPA E MEDITERRANEO

SALVATORE SANTANGELO Giornalista e scrittore
Introduce ANTONIO TISCI

ORE 11:00 – MANIFESTO ITALIANO CONTRO LA CRISI E IL DECLINO

EUGENIO D’AMICO Professore di Economia aziendale Università degli studi Roma Tre
ALBERTO MANELLI Professore di Finanza aziendale Università Politecnica delle Marche
SAVERIO UVA Avvocato, Coordinatore iscritti Fondazione Nuova Italia
Introducono CICCIO RIZZO (Ambiente), LUCIANO SCHIFONE (Mezzogiorno), GIOVANNI ZINNI (Immigrazione)

ORE 12:30 – CONCLUSIONI DI GIANNI ALEMANNO

MARE NOSTRUM UN FALLIMENTO TOTALE

Siamo venuti a Reggio Calabria per dire al Governo che non ci si può continuare a nascondere dietro i problemi sociali che esistono nel nostro Paese. Tanti drammi economici dietro questo atteggiamento buonista, per cui chiunque si affaccia sulle nostre coste deve essere assistito e tutelato senza alcun limite possibile. Noi crediamo che si debba fare un’opera di assistenza e solidarietà ma a casa loro, sulle coste del nord Africa. Anche l’operazione Mare Nostrum è stata un fallimento totale e crediamo che sia importante manifestare contro l’immigrazione non da Milano ma dal Mezzogiorno, sempre in prima linea, dove ci sono i veri problemi.

IMG_0089

MARINO OGGI SI DELEGITTIMA COME SINDACO DI ROMA

I sindaci sono ufficiali di governo che devono far rispettare le leggi dello Stato da tutti i loro cittadini. L’iniziativa di questa mattina del sindaco Marino, che ha registrato i matrimoni delle persone dello stesso sesso contratti all’estero sui registri dei matrimoni di Roma Capitale, è un atto illegittimo ed illegale che deve essere non solo annullato ma anche sanzionato dalla Magistratura. Con quale faccia si può chiedere ai cittadini il rispetto della legge quando il sindaco per primo commette deliberatamente e con ostentazione un abuso d’ufficio? Noncurante della circolare del ministro Alfano e delle affermazioni del Prefetto di Roma,  Marino è andato avanti, non solo dando un chiaro segnale di mancanza di rispetto per le istituzioni, ma creando una profonda divisione su un tema così sensibile per una città come Roma. Ignazio Marino, che si è sempre proposto come un paladino della legalità, oggi tradisce il suo mandato con una battaglia ideologica portata avanti illegalmente sfruttando la fascia tricolore. Non abbiamo nulla contro i gay, siamo pronti a discutere per una nuova legge che tuteli i diritti individuali nelle unioni omosessuali, ma non vogliamo, come peraltro afferma la Costituzione, che queste vengano equiparate a famiglie che possono adottare bambini. Ma in ogni caso le leggi le fa il Parlamento e non possono essere anticipate e scavalcate in maniera illegale come ha fatto oggi Marino. Con l’iniziativa di oggi Marino si è delegittimato come sindaco di Roma.

DA RENZI FINANZIARIA SHOW CONTRO COMUNI E REGIONI

La finanziaria presentata ieri dal governo Renzi è un nuovo vergognoso tentativo di impressionare l’elettorato sulle spalle dei comuni e delle regioni. Dopo troppe manovre che hanno tagliato a zero le risorse dei comuni per i servizi e delle regioni per la sanità è impensabile che questi enti locali non trasferiscano i nuovi tagli di questa finanziaria sulle spalle dei cittadini attraverso ulteriori tasse locali. Questa è l’ipotesi migliore, quella peggiore è invece quella di prepararsi ad una procedura d’infrazione europea che farà di nuovo galoppare lo spread sugli interessi del nostre debito pubblico.
Matteo Renzi e le tecnocrazie del MEF hanno messo in scena uno show per nascondere la realtà di un’economia che non può ripartire senza rivedere totalmente tutti i vincoli europei e in particolare l’ormai insostenibile gabbia della moneta unica.

IMG_0081

Archivio news